Contratti pubblici: firmata l’intesa per aprire le trattative con l’Aran

Dopo sette anni di blocco della contrattazione finalmente lo sblocco con la firma dell’intesa tra governo e sindacati nell’incontro del 30 novembre 2016 .
Secondo la dichiarazione congiunta dei  sindacati Cgil, Cisl e Uil  “si ripristina un sistema di relazioni sindacali in tutti i settori basato sulla partecipazione di lavoratori e sindacati all’organizzazione e alle condizioni di lavoro, alla valorizzazione professionale, che supera la pratica degli atti unilaterali”.
Via libera quindi per l’avvio delle trattative Sindacati-Aran per entrare nel merito specifico dei contratti riguardanti i vari settori del pubblico impegno, scuola compresa.
Il primo passo di rito è stato effettuato. Ai dipendenti pubblici questo Blog augura  che le trattative con l’Aran procedano speditamente.

 

 

Milano: La Carta di Identità elettronica al via

Newsletter del Comune di Milano (fonte)

Gentili Milanesi,

dal mese di ottobre 2016, il Comune di Milano sostituirà la tradizionale carta d’identità con la nuova versione elettronica caratterizzata dai materiali e dalle dimensioni di una carta di credito.

La nuova carta d’identità elettronica contiene un microprocessore per la verifica dell’identità del titolare e potrà essere usata per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Le carte d’identità tradizionalmente emesse fino ad ora restano naturalmente valide fino alla loro data di scadenza.

Il servizio è disponibile unicamente su appuntamento, telefonando a Infoline 02.02.02 attivo dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00, già 180 giorni prima della scadenza del proprio documento.
L’appuntamento verrà fissato nella sede anagrafica preferita tra quelle distribuite sul territorio.

La nuova carta d’identità elettronica verrà spedita direttamente a casa entro sei giorni lavorativi dalla domanda. In alternativa, si potrà richiedere la consegna presso la Sede anagrafica preferita.

Il costo per il rilascio del documento è di € 22,20.

In attesa di ricevere la carta d’identità elettronica potete utilizzare il passaporto come documento valido per l’espatrio o la patente come documento di riconoscimento.

Tutte le info su www.comune.milano.it/cartaidentita

Grazie dell’attenzione e cordiali saluti.

Per far conoscere ai tuoi amici questa newsletter, clicca qui.

Per saperne di più consultare le altre info cliccando sul link sopra riportato (Admin)

Imu terreni agricoli: pagamento prima rata entro 30 ottobre senza multe (Nota Comuni.it)

Continua la telenovela dell’Imu  sui Terreni Agricoli.

Di seguito una nota integrale  di Comuni.it il Portale della Pubblica Amministrazione e del Cittadino  sulla nuova scadenza della  prima rata dell’Imu terreni agricoli 2015 che  potrà essere tranquillamente pagata entro il prossimo  30 ottobre senza spese relative a sanzioni o multe.

Le regole del gioco, Chi paga e Chi no, Il criterio Istat sono i paragrafi esplicativi della nota che potete consultare cliccando qui

 
————-

Servizio invio Post a Domicilio
Ricevi i post di AgendaScuola sulla tua Email

Ricostruzione di Carriera Direttori SGA, La Corte dei Conti si pronuncia

COMUNICATO di oggi sul sito Anquap riportato di seguito integralmente Stampa
La Corte dei Conti Sezione Centrale di Controllo nell’adunanza generale svoltasi ieri ha dichiarato non conformi a legge i decreti di ricostruzione di carriera emanati con decorrenza 24/7/2003 da sette dirigenti  di altrettante istituzioni scolastiche del Piemonte.Non è andata come avevamo auspicato e, quindi, permane per i Direttori SGA della prima ora ( quelli del 1/9/2000 ) l’inquadramento penalizzante con il criterio della temporizzazione.Abbiamo fatto tutto il possibile, dopo la delibera della Corte dei Conti Abruzzo, per ottenere almeno parziale giustizia delle nostre ragioni, anche fornendo ai Dirigenti della scuole del Piemonte una puntuale memoria redatta dall’ Avv. Bulgarini dello Studio Legale Associato Carnelutti di Milano.Valuteremo ora gli effetti e le conseguenze della decisione della Corte dei Conti, anche sotto il profilo di eventuali ulteriori azioni legali.Certo è che tutto quanto accaduto in questa vicenda ha una primaria responsabilità in clausole contrattuali ambigue, contraddittorie ed incoerenti che le OO.SS. rappresentative nel comparto scuola  (Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda) hanno improvvidamente (o forse colpevolmente) sottoscritto e sulle quali non hanno voluto rendere l’interpretazione autentica quando i giudici ordinari di Montepulciano e Reggio Calabria l’hanno richiesta.Lì 01.07.2015IL PRESIDENTE   Giorgio Germani

————-

Di seguito link alla delibera della Corde dei Conti  a cura di Webzeta AgendaScuola

delibera_CorteConti_17-2015succ

————-
Servizio Post a Domicilio
Ricevi i post di AgendaScuola sulla tua Email

Illegittimo il blocco dei contratti dei dipendenti pubblici “con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza”

logo-corte-costituzionaleIl comunicato della Corte Costituzionale  difffuso in sei righe in data 24/06/2015
«La Corte Costituzionale  in relazione alle questioni di legittimità costituzionale sollevate con le ordinanze R.O. n. 76/2014 e R.O. n. 125/2014, ha dichiarato, con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza, l’illegittimità costituzionale sopravvenuta del regime del blocco della contrattazione collettiva per il lavoro pubblico, quale risultante dalle norme impugnate e da quelle che lo hanno prorogato. La Corte ha respinto le restanti censure proposte»