Cgil boccia le proposte del governo e annuncia mobilitazione per il 2 dicembre

Governo impegnato a convincere i sindacati sulle proposte effettuate per le pensioni. La situazione alla fine del confronto di ieri  martedì 21/11 si presenta nei seguenti termini. Sindacati divisi: la Cgil boccia il pacchetto del governo, rilevando le “gravi insufficienze” presenti, e annunciando una mobilitazione per il 2 dicembre. La valutazione della Cisl, invece, è positiva. E anche secondo la Uil, è stato fatto il “massimo possibile” e si è aperta una breccia.

Fonte Ansa del 21/11/2017

Articolo: 18: Il Referendum non si farà

 

“Il referendum sull’art. 18 non si farà: la Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il quesito.

Il referendum proposto dalla Cgil puntava ad abrogare le modifiche apportate dal Jobs Act allo Statuto dei lavoratori e a reintrodurre i limiti per i licenziamenti senza giusta causa. Via libera invece ai quesiti sui voucher e sulla responsabilità in solido appaltante-appaltatore”

Fonte Ansa

 

 

Esselunga: chiude per lutto lunedì mattina 3 ottobre per scomparsa Caprotti

esselunga-lavora-con-noiChiusi nella mattinata di lunedì prossimo 3 ottobre i supermercati  della catena Esselunga in segno di lutto per la scomparsa  del fondatore Bernardo Caprotti, avvenuta ieri all’età di 90 anni.  Il Consiglio Comunale di Milano, su proposta del Sindaco Sala, discuterà sulla possibilità di assegnare un Ambrogino d’oro alla memoria dell’imprenditore milanese.

(fonte: Ansa)

 

Altri 123mila posti a rischio quest’anno. Gia’ persi 674mila

Gia’ persi 674mila posti di lavoro in 5 anni. “Repubblica fondata sul non lavoro” (Bonanni-Cisl)

Un ragazzo davanti ad un'agenzia interinaleROMA – Altri 123mila posti di lavoro a rischio nel 2013, dopo 674mila persi in 5 anni: tra 2008 e 2014 il Paese ha perso il 2,4% di occupazione, il 6% di Pil, il 4,3% di consumi famiglie, il 20% degli investimenti.  La Cisl sostiene che è necessario ” uno choc fiscale, un provvedimento straordinario per dimezzare le tasse, far ripartire la nostra economia, sollevare i salari ed i consumi”.

—————

Immagine:

Un ragazzo davanti ad un’agenzia interinale